DIREZIONE DIDATTICA

GANZIRRI


LEGGERE, CHE PIACERE

rubrica a cura di S. Freni

 

I destini di cinque famiglie si intrecciano  attraverso due continenti sullo sfondo dei drammatici eventi scatenati dallo scoppio della Prima guerra mondiale e dalla Rivoluzione russa. Tutto ha inizio nel 1911, il giorno dell'incoronazione di Giorgio V nell'abbazia di Westminster a Londra. Quello stesso 22 giugno ad Aberowen, in Galles, Billy Williams compie tredici anni e inizia a lavorare in miniera. La sua vita sembrerebbe segnata. Amore e inimicizia legano la sua famiglia agli aristocratici Fitzherbert, proprietari della miniera e tra le famiglie più ricche d'Inghilterra. Lady Maud Fitzherbert, appassionata e battagliera sostenitrice del diritto di voto alle donne, si innamora dell'affascinante Walter von Ulrich, spia tedesca all'ambasciata di Londra. Le loro strade incrociano quella di Gus Dewar, giovane assistente del presidente americano Wilson. Ed è proprio in America che due orfani russi, i fratelli Grigorij e Lev Peskov, progettano di emigrare, ostacolati però dallo scoppio della guerra e della rivoluzione. Dalle miniere di carbone ai candelabri scintillanti di palazzi sontuosi, dai corridoi della politica alle alcove dei potenti, da Washington a San Pietroburgo, da Londra a Parigi il racconto si muove incessantemente fra drammi nascosti e intrighi internazionali. Ne sono protagonisti ricchi aristocratici, poveri ambiziosi, donne coraggiose e volitive e sopra tutto e tutti le conseguenze della guerra per chi la fa e per chi resta a casa.

 GUIDO CERVO - PIEMME- IL TEUTONE - LA CROCE PERDUTA  Gradevole romanzo storico. In una Europa preda di scorrerie di barbari, più pericolosi dei turchi e dei saraceni,i Tartari saccheggiano, massacrano  le popolazioni alle periferie dell'impero. Il Teutone, con la spada e la fede, a capo di un manipolo di cavalieri riesce a salvare i cristiani terrorizzati e a recuperare la preziosa croce di Sant'Elena.

 

Canale Mussolini”  di A. Pennacchi

Siamo nell’Agro Pontino dove solo grazie al Canale Mussolini è possibile portare avanti la bonifica delle paludi. Gli argini del canale sono costellati di grandi piante di eucalipto che possiedono grande capacità assorbenti e arrivano quindi a prosciugare i campi. Si sentono le grida dei bambini che fanno il bagno sotto le cascate e non solo gli aironi trovano qui la loro dimora. Nuove città sono state fondate e molte famiglie vengono portate qui dal Nord. Sono questi i progetti del Duce che crede in questa nuova terra e nelle sue potenzialità.

 I miti sono le favole degli adulti, le grandi storie con le quali l'uomo si è raccontato a se stesso, ha provato a rispondere alle domande fondamentali. Nelle vicende di Ulisse e di Prometeo, negli amori fra Arianna e Teseo o fra Didone ed Enea, nelle peripezie della guerra di Troia, nei divini difetti di Zeus e Afrodite si possono leggere altrettanti insegnamenti su quello che siamo, e che dovremmo essere. Luciano De Crescenzo, dopo il successo di Socrate e compagnia bella, consegna al nipote Michelangelo, e con lui a tutte le nuove generazioni, dieci lezioni di vita profonde e affascinanti come solo i grandi miti sanno essere. E lo fa ovviamente con il suo spirito irresistibile, con la sua impareggiabile capacità di rendere i classici così magicamente familiari.

 

 

Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!